Si sono conclusi gli spogli nel Potentino. Conferme e sorprese in quest’ultima tornata elettorale per il rinnovo del consiglio comunale.

A Balvano si registra il trionfo di Ezio Di Carlo, 78 anni tra venti giorni. Sconfitta per l’amministrazione comunale uscente, che ha candidato Antonia Scarfiglieri (vice-sindaco uscente), con all’interno della lista il sindaco uscente degli ultimi quindici anni, Costantino Di Carlo e tutto il gruppo de “La Vite”. La lista del medico Ezio Di Carlo, “Rivivere”, ha ottenuto 696 voti su 1308 votanti, 107 in più della lista di Scarfiglieri (589 voti). Di Carlo è stato già sindaco dal 1980 al 1985: ritorna oggi a indossare la fascia tricolore.

A Grumento Nova supera il quorum Antonio Maria Imperatrice, unico candidato e sindaco uscente, che quindi viene rieletto alla carica di primo cittadino, grazie a 800 voti ottenuti su 988 cittadini che si sono espressi recandosi alle urne.

Lo stesso è accaduto a Tramutola, dove Luigi Marotta, unico candidato alla carica di sindaco con la lista “Tramutola Nova”, viene eletto primo cittadino succedendo a Francesco Carile, che non si è ricandidato. Marotta ha ottenuto 1692 voti su 1936 cittadini che hanno espresso il loro voto.

A Lauria ha vinto il senatore e già europarlamentare Gianni Pittella, della lista “Lauria Radici e Futuro” che ha avuto la meglio su Antonio Rossino di “Lauria in Comune” e Mario Fraduatario di “Noi Civici per Lauria”, ottenendo oltre 4mila voti su 8027 espressi.

A Paterno sindaco donna: vince Tania Gioia con la lista “Sorgente” (949 voti), con oltre duecento voti di distacco dalla seconda, quella capeggiata da Michele Cimetti di “Si’amo Paterno” (744 voti). A seguire l’altra lista con Franco Trivigno candidato sindaco, denominata “Paterno la Città della Val d’Agri” (503 voti).

Per quanto riguarda l’affluenza, a Balvano ha votato il 55,77% degli aventi diritto (contro il 60,19% della scorsa volta), a Grumento Nova il 36,75% (contro il 45,43% delle precedenti amministrative), a Lauria invece il 61,35% (in precedenza 64,33%), A Paterno dato che si attesta, come cinque anni fa, al 53%, a Tramutola ha votato il 45,24% contro il 54,63% delle scorse elezioni. Il dato generale per il Potentino si è fermato al 55,77%, contro il 60,19 % delle ultime elezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano