Durante il Consiglio comunale di Lagonegro è stata approvata la mozione del consigliere Gianni Mastroianni di Forza Italia sulla richiesta dell’Alta Velocità sul territorio comunale.

Secondo Mastroianni Lagonegro ha da sempre rivestito, grazie alla sua posizione di “cerniera” tra la Campania e la Calabria, un ruolo cardine nelle strategie di sviluppo infrastrutturali.

Mastroianni, Capogruppo di Forza Italia, ha chiesto all’intero Consiglio di dichiarare il proprio reale interesse affinché l’opera si realizzi e di portare avanti ogni azione volta all’inserimento, nel progetto di RFI, della città di Lagonegro come destinataria della realizzazione di una stazione AV. La richiesta è anche quella di: costituire un tavolo politico-programmatico che insieme ai parlamentari lucani coinvolga tutti i sindaci del Lagonegrese e delle aree circostanti e le Associazioni interessate; chiedere al Governo Regionale di adoperarsi con forza in tutte le sedi istituzionali per garantire, tramite la realizzazione della stazione AV a Lagonegro, la legittima necessità del territorio lucano ad avere una fermata della tratta AV.

Tutto ciò considerato che è stato reso noto il progetto presentato dall’AD di RFI, Vera Floriani, nella qualità di Commissario Straordinario per la realizzazione dell’Alta Velocità SA/RC, alla Commissione Ambiente e Trasporti della Camera dei Deputati – scrive Mastroianni nella mozione -. Il progetto in questione vede finalmente la concreta possibilità che un’infrastruttura cruciale per lo sviluppo dell’Italia Meridionale veda coinvolto anche il territorio lucano. L’ipotesi allo studio prevede, infatti, che la linea vada ad innestarsi su quella a Monte del Vesuvio per scendere nel Salernitano, seguire parte del tracciato della Ferrovia Battipaglia-Potenza-Metaponto, per poi divergere da quest’ultima all’altezza di Eboli e proseguire verso il Vallo di Diano e Lagonegro, seguendo il tracciato dell’A2 del Mediterraneo. Giunta a Lagonegro dovrebbe poi dirigersi verso Praia a Mare o, in seconda ipotesi, proseguire con un tunnel nel Pollino, verso Tarsia. In entrambe le opzioni, dovrebbe poi giungere a Reggio Calabria, passando per Cosenza, Lamezia Terme, Gioia Tauro, per terminare a Villa San Giovanni“.

Lagonegro, come sottolineato dal Capogruppo di Forza Italia in Consiglio, rappresenta l’unico comune lucano interessato dal passaggio dell’infrastruttura prevista da questo ambizioso progetto.

La votazione della mozione ha visto 10 voti a favore e un astenuto, il consigliere Giovanni Santarsenio che ha detto: “L’Alta Velocità non deve essere un motivo per accantonare il progetto della Sicignano-Lagonegro, così come il contrario. Non vi è l’uno senza l’altro. Inoltre, l’AV non deve tramutarsi in una battaglia tra territori“.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano