Al Centro Analisi Biochimica di Padula e Atena Lucana continua il programma “La linea giusta è prevenire”, per tutto il periodo primavera-estate, con la campagna di screening “Il rischio cardiovascolare”.

A parlarci dell’iniziativa è la dottoressa Simona Avitabile.

  • Che cos’è la stima del rischio cardiovascolare?

E’ un gruppo di esami e di fattori di rischio che indicano la probabilità di un individuo di avere un evento cardiovascolare come l’infarto o l’ictus. Il sangue offre uno specchio molto dettagliato circa la salute del cuore. Ad esempio, alti livelli di colesterolo LDL (il cosiddetto colesterolo “cattivo”) possono “segnalare” un rischio maggiore di sviluppare un evento cardiaco negativo.




  • Qual è l’incidenza?

E’ ormai dal 2013 che annualmente sono pubblicati sullo European Heart Journal i dati epidemiologici aggiornati sulle malattie cardiovascolari. I ricercatori della British Heart Foundation di Oxford hanno utilizzato come fonte i dati pubblici disponibili per molti Paesi europei, concentrandosi in particolare sulla cardiopatia ischemica e sull’ictus. Ne è risultato che le malattie cardiovascolari causano più di quattro milioni di morti ogni anno in Europa, rappresentando il 45% del numero totale di decessi. Le cause più comuni sono state la cardiopatia ischemica e le malattie cerebrovascolari, con 1,8 milioni e 1,0 milioni di morti rispettivamente. Contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare, il numero di decessi per malattia cardiovascolare è risultato maggiore nelle donne (2,2 milioni) rispetto agli uomini (1,8 milioni), ma, se si considera esclusivamente la cardiopatia ischemica, i numeri sono simili nei due gruppi.

  •  Quali sono i fattori di rischio?

Nelle malattie cardiovascolari non è individuabile una causa unica, ma sono noti diversi fattori che aumentano il rischio di sviluppare la malattia e predispongono l’organismo ad ammalarsi. I più importanti sono quelli non modificabili, ovvero la familiarità, l’età (che attualmente diventa sempre più avanzata ed assume così un’importanza più rilevante), il sesso e quelli modificabili con un regolare stile di vita, come l’abitudine al fumo di sigarette, il diabete, i valori elevati di colesterolemia, l’ipertensione arteriosa.

  •  Cosa ha organizzato il Centro Analisi Biochimica per prevenire il rischio cardiovascolare?

Biochimica continua il suo programma di prevenzione “La linea giusta è prevenire” e, nell’ambito del rischio cardiovascolare, propone, per tutto il periodo primavera-estate, a tariffa agevolata, esami specifici che includono l’omocisteina, colesterolo totale, colesterolo HDL, colesterolo LDL, trigliceridi, glicemia e  lipoproteina a.

  • Per chi volesse sottoporsi a questo come ad altri esami del sangue a che ora può recarsi presso il vostro Centro Analisi per il prelievo?

Dal lunedì al sabato dalle ore 7,30 alle ore 12,00 a Padula e dalle ore 7,30 alle ore 11,00 ad Atena Lucana. Per tutte le informazioni ci si può rivolgere al numero telefonico e fax 0975/74208 (Padula) e 0975/71327 (Atena Lucana).

– Filomena Chiappardo –

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*