L’Amministrazione comunale di Agropoli, guidata dal sindaco Adamo Coppola, ha stanziato 100mila euro per garantire sussidi finalizzati al pagamento delle utenze domestiche (Tari 2021).

Una nuova boccata d’ossigeno per le famiglie in difficoltà a causa del Covid-19, già destinatarie di ulteriori risorse per l’erogazione di buoni spesa.

Possono presentare domanda i cittadini residenti ad Agropoli che hanno subito la chiusura o la sospensione di attività lavorativa, autonoma o in qualità di dipendente, disoccupati/inoccupati, o quanti versano in stato di grave indigenza; coloro che non risultino beneficiari di altro sostegno pubblico (Reddito di Cittadinanza, Pensione di Cittadinanza, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale) ed abbiano un valore dell’ISEE, in corso di validità, non superiore a 6mila euro.

L’importo dei contributi varierà in base al numero di componenti del nucleo familiare: da un minimo di 250 ad un massimo di 400 euro. Le domande dovranno essere presentate entro il prossimo 30 dicembre, alle ore 12, presso il Comune di Agropoli, utilizzando l’apposito modulo presente sul sito dell’Ente (www.comune.agropoli.sa.it).

Sulla base delle richieste verrà stilata una graduatoria. Il Comune si avvarrà delle informazioni in proprio possesso, nonché di quelle di altri Enti della Pubblica Amministrazione per effettuare controlli sulla veridicità delle dichiarazioni.

Dopo i buoni pasto, fruibili a partire da oggi, abbiamo deciso di adottare una nuova misura in favore delle famiglie in difficoltà a causa del covid – spiega il sindaco Adamo Coppola – Nei prossimi giorni pubblicheremo anche un ulteriore avviso per l’assegnazione di contributi per gli affitti. Un gesto concreto a sostegno dei cittadini che affrontano un momento difficile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano