Un immenso Domenico Acerenza ha portato l’Italia a prendersi una medaglia d’oro e un argento personale ad Abu Dhabi.

Il nuotatore di Sasso di Castalda ha partecipato alle finali delle “World Series di fondo” ed è stato il grande protagonista, prima nella staffetta 4×1,5 km vincendo la medaglia d’oro con il quartetto italiano della Nazionale e poi successivamente è stato a dir poco straordinario nella 10 km maschile dove, con un tempo di 1 ora, 48 minuti e 9 secondi, si è piazzato al secondo posto, su settanta partecipanti, prendendosi l’argento.

In questa seconda gara più lunga, Acerenza si è dovuto arrendere solo al campione olimpico Florian Wellbrock, avanti di 28 secondi. Al terzo posto l’ungherese Kristof Rasovsky.

Nella prima gara, nel quartetto della nazionale Italiana, presenti insieme ad Acerenza anche Martina De Memme, Giulia Gabbrielleschi e Gregorio Paltrinieri. A quest’ultimo il merito di aver bruciato nello sprint finale l’Ungheria, recuperando diversi metri nel finale, non distante dal traguardo. Oltre l’Ungheria, al terzo posto la Germania.

Un grande successo per gli azzurri e per il Circolo Canottieri Napoli di cui fa parte il nuotatore lucano, ormai sempre più ad alti livelli nel nuoto. Un grande lavoro nella staffetta è stata fatta da Acerenza che con un importante contributo, nella sua frazione, ha portato l’Italia dal terzultimo al primo posto con l’opera poi completata da Paltrinieri. Per il gruppo italiano, gara chiusa con il tempo di 1 ora, 6 minuti e 49 secondi.

Grande soddisfazione ad Abu Dhabi è stata espressa anche da Stefano Rubaudo, coordinatore tecnico della nazionale.

Tanta fatica in questa gara, ma gareggiare in squadra è sempre qualcosa di molto stimolante. Vincere insieme è bellissimo, è una grande occasione per noi fondisti, siamo una squadra molto affiatata e lo dimostriamo in acqua”, ha commentato invece Domenico Acerenza dopo essersi messo al collo la medaglia d’oro.

Poi è ritornato in acqua, quando in Italia era notte, per mettersi al collo un’altra medaglia, quella di argento. Parte quindi alla grande il nuotatore di Sasso di Castalda all’Etihad Arena. A lui anche l’omaggio del Coni, che lo ha celebrato sui social dopo la straordinaria prova nella 10 km.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano