La città di Agropoli ha approvato il “Patto per la lettura” attraverso apposito atto di Giunta (n. 55 del 27.02.2020), su proposta del sindaco Adamo Coppola e del consigliere delegato alla Cultura, Franco Crispino. Il “Patto per la lettura” è uno strumento che ha come obiettivo la creazione di una rete tra tutti i protagonisti della filiera culturale, in particolare del libro, su un dato territorio. Nasce per coinvolgere istituzioni pubbliche, biblioteche, case editrici, librerie, autori e lettori organizzati in gruppi e associazioni, scuole e università, imprese private, associazioni culturali e di volontariato, fondazioni bancarie e tutti coloro che condividono l’idea che la lettura, declinata in tutte le sue forme, sia un bene comune su cui investire per la crescita culturale dell’individuo e della società. Uno strumento straordinario per l’innovazione e lo sviluppo economico e sociale della città, uno strumento delle politiche di promozione del libro e della lettura da proporre alle istituzioni pubbliche, alle associazioni culturali e ai soggetti privati che riconoscono nella lettura una risorsa su cui investire e un valore sociale, da sostenere attraverso un’azione coordinata e congiunta a livello locale.

Dal 2017 la città di Agropoli, che da ormai 12 anni promuove la rassegna “Settembre Culturale” e tutta una serie di manifestazioni incentrate sulla cultura, ha acquisito il titolo di “Città che legge“, istituito dal Centro per il libro e la lettura afferente al MIBACT, in collaborazione con l’ANCI, a favore dei Comuni italiani impegnati a riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale delle comunità attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Abbiamo fin dal primo giorno del nostro insediamento – afferma il sindaco Adamo Coppolaconsiderato la cultura quale colonna portante e prioritaria. L’intento del ‘Patto per la Lettura’ è di riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva e di rendere il libro e la lettura un’abitudine sociale“.

Verrà pubblicato un avviso pubblico al fine di sottoporre all’attenzione del maggior numero di soggetti istituzionali, associativi della filiera del libro e della lettura, la possibilità di dichiarare la propria disponibilità a sottoscrivere il Patto, condividendo e facendone propri gli obiettivi e le azioni ad esso collegate. Verrà poi costituito un tavolo di coordinamento attraverso il quale si decideranno gli obiettivi di lavoro. La modulistica per aderire sarà resa disponibile sul sito web istituzionale www.comune.agropoli.sa.it.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*