La crisi legata all’emergenza pandemica rischia di spazzare via con un colpo di spugna il settore agrituristico in Campania, che rappresenta una risorsa per la valorizzazione dell’economia rurale e la promozione dei prodotti tipici. Un settore il cui rilancio è fondamentale per lo sviluppo di un territorio che va dalle aree interne della Campania fino alla zona costiera e che sta diventando negli ultimi anni un’occasione per un’imprenditoria sempre più giovane, con una notevole ricaduta occupazionale. In base a uno studio di Agriturist Campania si stima che almeno il 30% delle imprese agrituristiche è a rischio chiusura o mancata apertura nella prossima primavera e non possiamo consentire che accada”.

Lo dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano, che ha sollecitato sulla questione la giunta regionale e scritto una nota all’assessore regionale all’Agricoltura Caputo.

“È necessario – sottolinea Cammarano – attivare ogni sforzo per sostenere la nostra economia rurale e per questo abbiamo sollecitato l’assessore all’Agricoltura a dar seguito, in tempi brevi, alle domande di sostegno presentate dagli operatori lo scorso dicembre tramite le misure contenute nel Piano di sviluppo rurale. Auspichiamo che i nostri agricoltori ricevano tutto il sostegno possibile in questo momento difficile per salvaguardare non solo l’ospitalità dei nostri territori ma l’intera economia rurale campana”.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*