Si è spento l’attore egiziano Omar Sharif, immortale interprete al cinema di “Lawrence di Arabia” e del “Dottor Zivago”.

Aveva 83 anni. Steve Kenis, agente dell’attore, ha comunicato che Omar Sharif “ha avuto un attacco di cuore in un ospedale del Cairo”.

All’inizio di quest’anno, sempre secondo quanto riferisce Kenis, gli era stato diagnosticato il morbo di Alzheimer.

Sharif era nato ad Alessandria d’Egitto il 10 aprile del 1932 e aveva vinto due Golden Globe per “Lawrence d’Arabia”, film per il quale aveva anche ricevuto una candidatura all’Oscar, e un Golden Globe per “Il Dottor Zivago”.

Nel 1967 interpretò la parte del principe Rodrigo Fernandez nel film “C’era una volta” girato a Padula, nella Certosa di San Lorenzo, al fianco di Sofia Loren, con la regia di Francesco Rosi.

Ancora oggi, negli abitanti di Padula, è vivo il ricordo dei giorni trascorsi da Omar Sharif nella cittadina mentre erano in corso le riprese del film, ispirato ad una favola napoletana che trae spunto da varie novelle del Pentamerone e Lo cunto de li cunti di Giovan Battista Basile.

Tanti i ruoli importanti per i quali è ricordato, come quello in “Funny Girl” con Barbra Streisand, con la quale ebbe una storia d’amore.

Sharif fu anche uno straordinario giocatore di bridge ed autore di molti libri sul tema: il gioco lo portò più volte sull’orlo della bancarotta.

L’interpretazione in “Monsieur Ibrahim”, nel 2003, gli valse il Leone d’Oro alla carriera a Venezia.

– Filomena Chiappardo –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.