Prenderà il via a novembre il processo a carico di una badante 64enne di Gioi accusata di aver lasciato un 84enne di Grottaminarda che accudiva, senza vita, davanti all’ospedale di Benevento. I fatti risalgono allo scorso febbraio e, secondo quanto si legge sul quotidiano “La Città di Salerno“, la donna è accusata di omicidio, maltrattamenti e occultamento di cadavere.

La Procura ritiene che non avrebbe assistito l’anziano, morto per denutrizione. Il processo, che avrà inizio il 24 novembre, si svolgerà secondo il rito abbreviato.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti la badante, che accudiva l’uomo da 12 anni, appena si accorse che l’anziano aveva perso la vita, lo avvolse in una coperta e lo abbandonò vicino all’ospedale.

In seguito al ritrovamento nel parcheggio, gli agenti della Squadra Mobile di Benevento, grazie anche alle telecamere di videosorveglianza, arrestarono la donna che, nel corso dell’interrogatorio, confessò che l’anziano era morto in casa per cause naturali e che subito dopo lei lo aveva abbandonato vicino al nosocomio perchè proprio lui avrebbe fatto questa richiesta prima di morire. Il pm, però, non si lasciò convincere da questa ricostruzione e durante il sopralluogo si scoprì che l’abitazione dell’84enne era in pessime condizioni igieniche.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

17/2/2020 – Abbandona in strada il cadavere di un anziano a Benevento. Fermata badante cilentana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*