Tragedia a Paterno, 40enne investito e ucciso dall’auto guidata dall’ex moglie. Arrestata la donna



























E’ accusata di omicidio volontario premeditato M.P.V.,  la 40enne che questa mattina, verso le 9.30, ha investito ed ucciso con la sua auto l’ex marito, il 40enne Claudio Bitetti, nel centro abitato di Paterno in località Foresta delle Monache.

La donna è stata arrestata in flagranza di reato dai Carabinieri della Stazione di Marsico Nuovo e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Viggiano, guidati dal Capitano Lucia Audino.

La donna mentre era alla guida dell’auto, dopo essere salita con le ruote sul marciapiede, ha investito l’uomo. I due, stando a quanto trapelato, non andavano d’accordo e alla base del gesto ci sarebbero motivi di carattere familiare. A causa del violento urto con l’auto, l’uomo ha sbattuto il capo contro un palo dell’illuminazione pubblica. L’ex moglie avrebbe continuato la marcia verso l’uomo, trascinandolo per circa 5 metri, fino a quando ha arrestato la marcia, resasi conto dell’accaduto.







Sul posto, insieme ai militari dell’Arma, sono intervenuti i sanitari di Basilicata Soccorso, che non hanno potuto fare altro che constatare la morte del 40enne. La donna, in stato di shock, è stata prima trasferita all’ospedale di Villa d’Agri per alcuni controlli, piantonata dai Carabinieri, e successivamente è stata arrestata su disposizione del magistrato di turno della Procura della Repubblica di Potenza, che l’ha iscritta nel registro degli indagati per il reato di omicidio volontario premeditato.

Sarebbero stati proprio i rapporti burrascosi tra i due a scatenare la tragedia.

– Claudio Buono –


  • Articolo correlato:

7/7/2018 – Tragedia a Paterno. Uomo perde la vita investito da un’auto



























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*