Il sindaco e l’amministrazione di Sapri si dimezzano lo stipendio.Risparmi destinati a turismo e cultura 5mila euro per la sicurezza e 6mila euro per la manutenzione del comune



















municipio sapri 

Il Comune di Sapri, con delibera adottata all’unanimità, ha deciso di dimezzare l’indennità di funzione dell’intera Giunta comunale.

Il sindaco, il vicesindaco e gli assessori non percepiranno più l’intero importo ma la metà di ciò che chi spetta per l’espletamento delle loro funzioni, per tutto l’anno 2018, e rinunceranno inoltre a qualsiasi apparecchiatura telefonica necessaria a esercitare il mandato ricevuto e a qualsiasi indennità di trasferta.






Nello specifico, il sindaco Antonio Gentile rinuncerà a 15mila euro, il vicesindaco Daniele Congiusti a 7.500 euro, gli assessori Falce e Di Donato a circa 3mila euro e l’assessore Morabito a quasi 7mila euro.

Tutto ciò che verrà risparmiato sarà destinato nei capitoli della cultura, della sicurezza, del turismo e della manutenzione. L’intera somma, pari a circa 36mila euro, sarà così suddivisa: 5mila euro per la cultura, 20mila euro per il turismo, 5mila euro per la sicurezza e 6mila euro per la manutenzione del comune di Sapri.

È un atto dovuto per il bene del comune di Sapri – dichiara il primo cittadino – L’importo maggiore sarà destinato alla voce ‘Turismo’ perché noi siamo un paese a vocazione turistica e lo sviluppo del territorio in questo settore è uno degli obiettivi strategici di questa amministrazione. Abbiamo deciso di dimezzarci gli stipendi ma abbiamo anche rinunciato a qualsiasi indennità o rimborso spese per le nostre trasferte”.

– Maria Emilia Cobucci –

























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*