24enne ha un malore dopo una partita a calcetto, viene dimesso e muore a Moliterno La Procura di Lagonegro ha disposto l’autopsia sul corpo del giovane



















Un ragazzo di 24 anni è morto a Moliterno dopo essere rientrato a casa da una partita di calcetto e dopo aver accusato un forte mal di testa.

Una tragedia, quella consumatasi nella cittadina valdagrina, che ha sconvolto tutti. Il giovane in serata aveva giocato una partita a calcetto con degli amici. Poi, dopo la partita, ha accusato un forte mal di testa, e ha pensato di farsi visitare alla Guardia Medica del paese.

Qui ci sono due versioni: in una al ragazzo sarebbe stato consigliato di recarsi in ospedale per maggiori controlli, nell’altra invece gli sarebbe stato consigliato di tornare a casa perché non si sarebbe diagnosticato nulla di preoccupante.






Fatto sta che il ragazzo è tornato a casa, e all’improvviso si è accasciato sul pavimento ed è morto.

I familiari hanno subito allertato il 118, con i sanitari che sono giunti poco dopo insieme ai Carabinieri. Inutile ogni tentativo di rianimare il ragazzo. Un aneurisma o un infarto potrebbero essere la causa della morte.

Un quadro più preciso si avrà dopo l’autopsia sul corpo che verrà effettuata martedì all’ospedale di Villa d’Agri, dal medico legale Adamo Maiese, su disposizione del Magistrato di turno della Procura di Lagonegro. Il corpo del ragazzo, in attesa dell’esame autoptico, si trova nell’obitorio dell’ospedale di Villa d’Agri.

Claudio Buono –

























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*