Violentò in gruppo una connazionale nel Centro accoglienza di Bari. Nigeriano arrestato ad Eboli



































Gli agenti della Squadra Mobile di Bari, in collaborazione con la Questura di Salerno, hanno rintracciato ed arrestato ad Eboli il 21enne nigeriano Semiu Ouguntade per violenza privata e violenza sessuale di gruppo ai danni di una connazionale nel Centro di accoglienza di Bari.

L’uomo aveva fatto perdere le sue tracce e si era sottratto all’arresto lo scorso 29 ottobre.

Insieme ad altri quattro connazionali, nel maggio del 2017 entrò in uno dei moduli abitativi del Centro Accoglienza di Bari-Palese e costrinse una connazionale, minacciandola con un’arma da taglio, a subire un rapporto sessuale non consenziente.








Gli altri responsabili della violenza sono stati già arrestati lo scorso 30 ottobre.

– Chiara Di Miele –

 



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*