Il Corpo Forestale dello Stato, su disposizione del GIP del Tribunale di Potenza, ha eseguito il sequestro preventivo di un impianto di calcestruzzo a Vietri di Potenza.

Il decreto di sequestro preventivo è stato emesso dal GIP in seguito ad accertamenti eseguiti dai forestali che hanno constatato che l’impianto era totalmente sprovvisto dei titoli abilitativi necessari  per la sua costruzione per l’esercizio dell’attività.

Il decreto si è reso necessario in quanto, anche dopo l’intervento del Corpo Forestale dello Stato e l’emanazione di apposite prescrizioni che prevedono il divieto di esercizio dell’impianto fino al conseguimento delle autorizzazioni, lo stabilimento ha continuato ad esercitare le proprie attività, fornendo il conglomerato cementizio anche per i lavori del raccordo autostradale “Sicignano-Potenza”. Per questo si è proceduto al sequestro di un’area di 7.500 metri quadrati e di tutte le strutture ubicate all’interno e facenti parte dell’impianto.

I gestori dell’impianto sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria e gli accertamenti proseguiranno per verificare eventuali coinvolgimenti di terzi.

– Chiara Di Miele – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*