In merito alla razionalizzazione degli orari di apertura dell’Ufficio Postale di Vibonati Capoluogo, il sindaco Massimo Marcheggiani esprime la sua disapprovazione per tale provvedimento “che lede i diritti dei cittadini soprattutto per quanto riguarda gli anziani” e ritiene che lo stesso sia illegittimo. Il primo cittadino, inoltre, comunica di aver disposto il ricorso al Consiglio di Stato per il suo annullamento.

Per la risoluzione della problematica – si legge in un comunicato stampa – l’Amministrazione Comunale aveva già intrapreso le vie legali ricorrendo al TAR. Inoltre, auspicando una composizione bonaria della vicenda, il Consiglio comunale, con deliberazione unanime, aveva comunicato a Poste Italiane la disponibilità del Comune di Vibonati a farsi carico dell’affitto pagato per i locali privati in cui ha sede l’ufficio di Corso Umberto I“.

Ad oggi – termina il comunicato – Poste SpA non si è mai degnata di dare riscontro alla suddetta proposta, nonostante i continui solleciti anche per le vie brevi. Sulla pronuncia nel merito del ricorso l’Amministrazione si ritiene fiduciosa, in quanto lo stesso è da ritenersi palesemente fondato“.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.