Un esemplare di poiana, uccello rapace simile ad un falco, è stato salvato a Sant’Angelo Le Fratte, dopo essere stato ritrovato ferito a terra. A prestare le prime cure all’uccello è stata una coppia di coniugi in vacanza nel paese natio.

La coppia ha trovato l’animale davanti alla porta di casa, ferito forse a causa di un impatto con un traliccio o contro alcuni fili. Immediatamente si sono attivati, allertando la Polizia Locale, con il vigile Francesco Loisi che è intervenuto ed ha attivato il servizio veterinario, con il dottor Paolo Albano intervenuto sul posto.

Per il rapace è stata subito realizzata una custodia di fortuna, per poi essere trasferito a Tito Scalo, dove è stato curato dal personale del Cras, il Centro di Recupero degli Animali Selvatici di Policoro, dove poi l’uccello rapace è stato trasferito e si trova in cura.

La poiana ha una lunghezza tra i 51 e i 57 centimetri, con un’apertura alare dai 110 ai 140 centimetri. È un rapace che preferisce i boschi e caccia in territori aperti. Le sue prede sono generalmente insetti e piccoli roditori.

Dopo le cure del caso, sarà trasferito nuovamente a Sant’Angelo Le Fratte, dove verrà poi liberato. Le condizioni della poiana non sarebbero gravi, ma necessita comunque di cure del personale specializzato del Cras.

– Claudio Buono –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*