Il 2017 è stato l’anno dei record in Campania per quanto riguarda l’afflusso turistico.

E’ stato davvero un anno eccezionale per quanto riguarda questo settore – riferisce l’assessore regionale al Turismo Corrado Matera –  Siamo davvero soddisfatti, in quanto abbiamo dato al turismo in Campania un ruolo diverso rispetto al passato dandogli legittima priorità, mettendo in campo azioni che vanno tutte verso l’integrazione territoriale. Attraverso le azioni messe in campo – continua Corrado Matera –  la Campania cresce nella sua interezza, offrendo un’offerta turistica diversificata che tocca tutti i punti della regione senza tralasciarne nessuno.  Il nostro obiettivo è stato quello di mettere in rete i nostri tesori, pensando seriamente alla destagionalizzazione. Abbiamo unito le tre certose di Capri, Napoli e Padula che rappresentano un vanto ed il fiore all’occhiello dell’Italia intera, che si raccontano insieme e si propongono come un ‘unicum’ ai turisti. E poi il turismo religioso, le vie del mare che uniscono Capri e Sapri, la ripresa  dei progetti della Francigia, dell’Appia e della Magna Grecia, prestando sempre grande attenzione anche alla dieta mediterranea, che è diventata essa stessa un grande attrattore turistico”.

Un anno positivo, quindi, quello appena trascorso per il turismo in Campania. “In Campania ci sono davvero le condizioni per far turismo per l’intero anno – conclude l’assessore Matera – e ci sono anche le condizioni per sperare in un 2018 ancora più importante, con  l’agenzia per il turismo e la possibilità concreta di stabilire altri record di presenze sul nostro territorio, perché siamo davvero convinti che riusciremo a fare della Campania un luogo di interesse speciale, capace di attrarre sempre più turisti da ogni parte dell’Italia e del mondo”.

– redazione –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano