Sono ore di dolore per l’intera comunità di Sassano dopo il tragico incidente sul lavoro che ha stroncato la vita di Giuseppe Riccio, l’allevatore e agricoltore 58enne che nella prima serata di ieri ha perso la vita nella sua azienda di allevamento di bovini in località Fontanelle, nella zona bassa del paese.

L’uomo stava effettuando delle operazioni di pulizia tra il trattore ed una botte vicina quando è rimasto fatalmente impigliato con il camice da lavoro in un giunto cardanico del mezzo agricolo. A nulla sono valsi i soccorsi giunti sul posto, l’allevatore aveva già smesso di vivere a causa della morsa violenta del giunto che lo ha tirato a sè.

Giuseppe lascia la moglie e i suoi tre giovani figli. Padre di famiglia onesto ed esemplare, il 58enne in paese viene ricordato da tutti come un instancabile lavoratore, sempre presente e attento al buon andamento della sua azienda che curava meticolosamente. Un uomo tenacemente attaccato alla propria professione, che ha tristemente smesso di vivere proprio mentre le sue mani erano impegnate a lavorare in una piovosa serata d’inverno, così come faceva ogni giorno.

La notizia della tragica morte di Giuseppe Riccio, uomo stimato e benvoluto da tutti, ha scosso repentinamente l’intera cittadinanza. In tanti ieri sera sono accorsi sul posto della tragedia attoniti e sconvolti per unirsi al dolore dei familiari dell’allevatore.

Subito dopo l’accaduto nell’azienda dell’uomo sono intervenuti i Carabinieri della locale Stazione e quelli della Compagnia di Sala Consilina per i rilievi del caso, il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Lagonegro e il medico per un primo esame esterno della salma che è stata trattenuta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L’ultimo saluto a Giuseppe Riccio verrà dato domani, sabato 24 febbraio, alle ore 11 nella chiesa di San Rocco a Sassano”

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

22/2/2018 – Tragedia a Sassano. Agricoltore perde la vita impigliato nel giunto del trattore

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*