Rinviato a giudizio per stalking e lesioni personali un 39enne lombardo che perseguitava la sua ex compagna, una 45enne di Campagna che dopo la separazione era rientrata dal Nord nel paese di origine.

Come si legge sul quotidiano “La Città di Salerno”, è stato il gup del Tribunale di Salerno Maria Zambrano a decidere il rinvio.

L’uomo telefonava di continuo alla ex e le ripeteva frasi offensive e minacciose come “Sei una fallita, una cattiva madre, torna con me che ti devo rovinare la vita” oppure “Ti metto sotto tre metri di terra“.

La Procura della Repubblica di Salerno ha dunque aperto un fascicolo di inchiesta dopo la denuncia sporta dalla vittima che, perseguitata, non riusciva più ad uscire per andare a lavoro. Secondo gli inquirenti l’uomo avrebbe ingenerato nella donna un tale stato d’ansia da provocarle addirittura vertigini e un disturbo da panico.

Il procedimento prenderà il via nel gennaio del nuovo anno.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.