La realizzazione di “TEBUS”, il Terminal Bus di Eboli in via Ludovico da Casoria, la cui gestione è stata affidata alla ditta Autolinee Curcio di Polla e che verrà inaugurato domani, martedì 28 novembre, con una cerimonia che si terrà alle ore 16.00, rappresenta un passo verso una mobilità migliore, con sistemi di accesso alla città più utili e funzionali.

TEBUS sarà uno snodo strategico per la mobilità urbana, agevolando gli spostamenti pedonali, anche in considerazione della sua vicinanza alla stazione ferroviaria, che favorirà l’uso complementare di autobus e treno. “L’iniziativa di Eboli interesserà anche un territorio allargato, facendo rete con i Comuni del Vallo di Diano e degli Alburni, in modo da rendere la città di Eboli un punto di snodo focale, terminale territoriale per un’area vastissima – spiega il sindaco Massimo CarielloBasti pensare al Campus Universitario di Fisciano e considerare che con minime variazioni chilometriche si realizzeranno servizi più vicini all’utenza ed agli studenti che attraversano questo territorio”.

Il Terminal, che è composto da tre stalli per le fermate di lunga sosta e quattro per le fermate di breve sosta, è anche pronto a garantire ai viaggiatori i servizi essenziali in termini di sicurezza (impianto di videosorveglianza ininterrotta e un defibrillatore) e di comfort (sala di attesa allestita con un punto di ristoro automatico). “Abbiamo guardato sia alla mobilità, sia alla sicurezza dei pendolari – ricorda l’assessore alla Mobilità, Vito De CaroOggi possiamo presentare un servizio completo ed efficiente, che garantisca i singoli e le famiglie”.

Il tabellone orario riporterà i circa 160 transiti giornalieri che saranno effettuati già dal 29 novembre. Il TEBUS di Eboli, oltre ad essere il primo in provincia di Salerno, presenta anche la disponibilità di oltre 150 posti auto gratuiti e adiacenti il Terminal. “Il nostro auspicio – spiega Luigi Guarracino, uno dei consiglieri comunali maggiormente impegnati per raggiungere questo obiettivo – è che in futuro siano sempre di più le aziende a comprendere validità ed efficacia di questa infrastruttura. Il passo successivo sarà l’integrazione con il trasporto pubblico cittadino, che va rivisitato in modo da rendere sempre più efficaci i collegamenti tra il centro e le periferie, rispondendo alle giuste richieste dei cittadini”.

Gli fa eco Giuseppe Piegari, del Gruppo Nuovo Psi, che sui trasporti ha stabilito una vera priorità amministrativa:”Giunge a termine un percorso nato da un’idea vincente e proseguito con un lavoro serio e costante. Il risultato è ciò che avevamo immaginato: un gioiello che arricchirà l’ingresso di Eboli, un’infrastruttura che garantirà sicurezza, decoro e vivibilità ai nostri concittadini“.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano