val d'agri report 3Un tanto al barile” è il titolo del servizio che il programma di Rai 3, Report, condotto dal giornalista Sigfrido Ranucci, ha dedicato alle estrazioni petrolifere in Basilicata, concentrando particolarmente l’attenzione sulle royalties del petrolio per i Comuni della Val d’Agri.

L’inviato Fabio Chianca ha fatto un quadro generale delle estrazioni petrolifere. Dal servizio è uscito fuori che dalla terra lucana sono state estratte, nel 2017, circa 2,7 miliardi di tonnellate di petrolio. E le proiezioni parlano di un probabile raddoppio delle estrazioni nel 2019.

Non sono mancate le visite nel materano e a Calvello, Grumento Nova, Marsico Nuovo e Viggiano, paesi interessati dalle estrazioni. Così come non sono mancati gli esempi delle opere realizzate con i soldi del petrolio. Partendo da un ascensore panoramico realizzato a Marsico Nuovo che serve per collegare con il centro. Ascensore però non funzionante: il sindaco, Gelsomina Sassano, ha risposto dicendo che il mancato funzionamento è dovuto all’avvio della gara di appalto per la gestione dell’impianto.

Lungo è stato invece l’incontro con Amedeo Cicala, sindaco di Viggiano, che ha mostrato alle telecamere parte dei lavori realizzati con i soldi del petrolio: dallo stadio al parco natatorio, oltre a piazze e statue in onore della Madonna di Viggiano ed interventi a favore delle famiglie, fino al bonus bebè. A Viggiano, ha fatto sapere Cicala, i bambini sono aumentati così come le persone: 300 in più negli ultimi 5 anni.

Cittadini, sindacalisti e parroci intervistati, però, hanno sottolineato il fatto che il petrolio non porta benefici e che serve un programma serio di investimento.

– Claudio Buono –

val d'agri report 7 val d'agri report 5

val d'agri report 6 val d'agri report 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.