Si è tenuta ieri pomeriggio, presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Pomponio Leto” di Teggiano, la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione della “Settimana della Filosofia“. La manifestazione, che si svolgerà dal 19 al 24 febbraio, ha come tema “Corpo e Anima” ed è organizzata in collaborazione con l’Istituto di Studi Filosofici e il Circolo Banca Monte Pruno.

A dare avvio al ricco e nutrito programma sarà il professore Geminello Preterossi, ordinario di Filosofia del Diritto presso l’Università di Salerno, seguiranno gli incontri con la professoressa Giuliana Mocchi, ordinario di Storia della Filosofia presso l’Università della Calabria, l’ex Ministro Livia Turco, presidente nazionale dell’Associazione Nilde Jotti, don Carlo Villano, dirigente scolastico del Seminario di Aversa, Filomena Gallo, segretario nazionale dell’Associazione Luca Coscioni e il professore Filippo Magnini, ordinario di Storia della Filosofia presso l’Università di Macerata.

Saranno presenti per la giornata conclusiva il professore Matteo De Cesare, docente di Filosofia presso l’Istituto Genovesi di Salerno, il giornalista Eduardo Scotti e il professore Remo Bodei, ordinario di Filosofia alla University of California di Los Angeles. Il programma prevede anche delle visite guidate alle mostre, videolezioni, laboratori e rappresentazioni teatrali.

Presente alla conferenza stampa, insieme al Dirigente scolastico Rocco Colombo, anche Preterossi.”Sono stato qui l’anno scorso e ho colto la passione per la filosofia e il forte coinvolgimento dei giovani – ha dichiarato – La filosofia è la messa in discussione di tutto, fare filosofia significa complicarsi la vita ma forse dopo siamo un po’ più liberi e un po’ più forti. Il tema di quest’anno nasce già nel mondo antico e precristiano ma è con il cristianesimo che diventa centrale. Il corpo viene messo da parte in nome della purezza dell’anima e per tutto il Medioevo siamo vissuti in una svalorizzazione del corpo. La filosofia contemporanea ha dato un contributo a riabilitarlo”. 

– Annamaria Lotierzo- 

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*