La messa in esercizio del nuovo impianto e l’immediata rimozione di quello attualmente operante nel centro storico di Teggiano. Questo il cuore della recente delibera comunale relativa all’antenna di radio trasmissione ubicata in via Ricigliano.

I residenti avevano richiesto lo spostamento della postazione, per via dei rischi legati alla trasmissione di onde elettromagnetiche.

Il Comune, così, su richiesta della Mediatelecom Soc.Coop., ha disposto alla stessa la concessione di uno spazio in località Petrone, in quanto l’utilizzo è finalizzato alla delocalizzazione dell’impianto attualmente installato.

L’area che accoglierà l’antenna, è situata entro il recinto del serbatoio idrico. Alla società è concesso il comodato d’uso oneroso per 9 anni, con un canone annuo di 2mila euro.

E’ disposto, inoltre, che alla messa in esercizio della nuova installazione sia immediatamente rimossa quello operante in via Ricigliano, compreso il traliccio di sostegno.

Come si ricorderà, i residenti, alla luce di strani episodi e preoccupati per la propria salute, già dal 2011 si erano attivati con l’obiettivo di far chiarezza in merito all’eventuale inquinamento elettromagnetico prodotto dalla postazione di radio trasmissione. Sul posto era giunta anche l’Arpac che aveva effettuato i relativi rilievi tecnici, risultati poi interlocutori.

Nel 2014, inoltre, per tenere alta l’attenzione in merito alla presenza di ripetitori ed antenne nella parte storica della cittadina, era nato il “Comitato per la salute di Teggiano”.

– Cono D’Elia –


 

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano