Questa mattina i Carabinieri della Stazione di Marsico Nuovo, guidati dal Maresciallo Aiutante Vincenzo Recano, hanno denunciato quattro pregiudicati ritenuti responsabili di almeno tre furti su automobili, compiuti agli inizi dello scorso mese di maggio in Contrada Capo d’Acqua di Marsico Nuovo.

Dopo un’accurata attività d’indagine i Carabinieri, infatti, hanno scoperto che i quattro pregiudicati, di cui una donna e tutti provenienti da Agropoli, in maniera sistematica cercavano di localizzare automobili all’interno delle quali venivano lasciati borselli e portafogli da parte dei conducenti o passeggeri. Appena si creavano le condizioni, due persone compivano il furto mentre altre due fungevano da palo e da autista. Se l’auto era chiusa i malviventi non esitavano a utilizzare chiavi e grimaldelli per forzare le portiere e recuperare gli oggetti di loro interesse, soprattutto le carte bancomat con i relativi codici.

Una volta commesso il furto si allontanavano velocemente e raggiungevano sportelli di Istituti di Credito in altri paesi dove eseguivano il massimo prelievo di denaro consentito. Non ancora soddisfatti, i malviventi non si risparmiavano a compiere consistenti acquisti presso vari esercizi commerciali, sempre utilizzando le carte rubate, sino a raggiungere il tetto massimo di spesa che ciascuna vittima aveva fissato per il proprio bancomat.










La ricostruzione, attenta e laboriosa, da parte dei Carabinieri di Marsico Nuovo è consistita nello sviluppo di numerosi elementi, tra cui le testimonianze delle vittime, individuazioni fotografiche ed elaborazioni di immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza.

In attesa delle decisioni dell’Autorità Giudiziaria, a carico dei quattro è stata richiesta l’adozione del foglio di via obbligatorio dal comune di Marsico Nuovo.

– redazione –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*