A Roscigno il primo cittadino Pino Palmieri ha firmato una comunicazione con cui informa la Provincia di Salerno di non poter più ottemperare al controllo e alla vigilanza del tratto stradale della SP 342 (Roscigno/bivio di Corleto).

“In questi anni, grazie al sostegno economico della Banca Monte Pruno, siamo riusciti a riaprire il suddetto tratto stradale permettendo anche alle linee di trasporto pubblico ed al trasporto scolastico di poter ripristinare dei servizi di interesse generale – spiega – Il totale disinteresse della Provincia di Salerno sulla nostra arteria stradale ci consegna un inizio di anno scolastico all’insegna dell’ennesima chiusura, che andrà a penalizzare e mortificare, per l’ennesima volta, il nostro territorio. Sono 12 lunghi anni che Roscigno lotta contro le chiusure stradali delle strade provinciali, utilizzate giornalmente per raggiungere il posto di lavoro ed i servizi essenziali”.

“Mentre noi viviamo nel continuo abbandono – conclude – il Presidente della Provincia continua ad auto celebrare ‘le grandi opere’ del suo mandato sul suo profilo Facebook. Lasciare per oltre un decennio in totale abbandono la nostra viabilità provinciale è una dimostrazione vergognosa dell’incapacità gestionale dell’Ente Provincia, puntualmente occultata dalla disponibilità di molti colleghi sindaci. Per l’ennesima volta sarò costretto a spettacolarizzare il nostro stato di grande  disagio per chiedere il rispetto dovuto al nostro territorio ed ai tanti cittadini che continuano a vivere in un contesto oramai impossibile per sviluppare ogni forma di iniziativa occupazionale e di vita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.