Continua a far parlare l’incontro di ieri a Roma tra la società Terna, l’Amministrazione comunale di Montesano sulla Marcellana e il Comitato civico “Nessun Dorma“.

Insieme al sindaco Giuseppe Rinaldi, hanno preso parte anche l’opposizione consiliare con i consiglieri Renivaldo Lagreca e Michele D’Alvano ed il presidente del Comitato Teresa Rotella insieme all’ex consigliere Angelo Bitorzoli in rappresentanza dei cittadini.

Un incontro che è stato accompagnato dal provvidenziale allagamento del cantiere che, inevitabilmente, è stato al centro del dibattito tra le parti ma che sostanzialmente non ha confermato nulla di nuovo se non la ferma volontà, da parte di entrambe le parti, di proseguire sulle proprie posizioni.

“Ha fatto molto la nostra compattezza – ha dichiarato il presidente Rotella ad Ondanews – dando così un segno di forza e insieme a Bitorzoli abbiamo sottolineato, come mai si è arrivato prima, ad una consultazione cittadina per la localizzazione. Ho puntato sugli espropri sottolineando come un progetto fatto di elettrodotti e cavidotti vada a martoriare un territorio fatto di sviluppo economico. Si andrebbe a creare un triangolo di morte con la stazione elettrica. A fine incontro ho fatto vedere anche la foto del cantiere allagato sottolineando che il popolo non vuole quell’opera e non la vuole subire. La localizzazione è sbagliata“.

Impressioni sull’incontro anche da parte del consigliere Renivaldo Lagreca: “Essere stati convocati a Roma per una proposta ridicola in cui Terna ci comunica solo che vuole migliorare per farla diventare all’apparenza un complesso industriale è quantomeno stucchevole. Un atto arbitrario di Terna che non avevamo chiesto e questo non fa che sottolineare che la lotta deve intensificarsi e continuare, soprattutto alla luce di questi comportamenti arroganti“.

– Claudia Monaco –


  • Articolo correlato:

30/11/2017 – Stazione elettrica Montesano. Terna rilancia: “Miglioreremo l’opera dal punto di vista tecnologico”

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*