Dopo la promozione in serie B lo Sporting Sala Consilina si appresta a cambiare casa.

Abbandonato il Palazingaro chiuso per adeguarlo alle normative vigenti e soprattutto non idoneo per ospitare gare di competizioni nazionali come la serie B di Calcio a 5, ecco che per la nuova stagione è pronta la tendostruttura realizzata in Via Cappuccini, nei pressi del Teatro Scarpetta.

L’impianto da poco ultimato è pronto ad ospitare lo Sporting Sala Consilina per le sedute di allenamento e soprattutto per le partite di campionato ma non solo di Calcio a 5.

Infatti la neo struttura avrà una funzione polivalente e sarà a disposizione anche per il Volley e per il Basket.

Soddisfatto l’assessore allo Sport di Sala Consilina, Elena Gallo: “Quando la città si dota di un nuovo impianto dove i giovani possono praticare attività sportive – spiega – deve essere considerato come un momento di grande crescita per tutta la comunità. Con la tendostruttura diamo la possibilità alle società cittadine di avere una ulteriore chance per riuscire ad aggregare i tanti giovani e facciamo in modo che le tante richieste che ogni anno ci giungono per praticare sport al coperto possano essere soddisfatte. Non è stato semplice portare a casa questo progetto ed esserci riusciti alla vigilia di una nuova stagione che spero essere meno tribolata di quella che abbiamo vissuto, a causa del Covid-19, mi rende soddisfatta e premia il lavoro dell’intera Amministrazione che ha creduto in questa struttura”.

Pur apprezzando gli sforzi degli amministratori non appare soddisfatto il patron dello Sporting Sala Consilina, Giuseppe Detta: “Va dato atto al sindaco Cavallone e all’assessore allo Sport Gallo dei notevoli sforzi compiuti ma ritengo che ci troviamo di fronte ad un impianto che presenta molti limiti in quanto potrà ospitare soltanto gare fino alla serie B e considerato che i nostri obiettivi vanno ben oltre saremo costretti, dopo questa stagione, a cercare nuove soluzioni. Di certo, per il momento, considerando anche le vicende post Covid-19 la tendostruttura appare la soluzione migliore ma non quella definitiva. Purtroppo”.

– redazione sportiva –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*