da sinistra: Antonio Detta, Pasquale Lamura, Francesco Cavallone e Giuseppe Detta

La grande scalata dello Sporting Sala Consilina nel campionato di serie C1 culminata con larghissimo anticipo sulla conclusione della stagione e prima dello stop causato dal Covid-19, porta tra gli altri anche la firma del Main Sponor DFL Lamura con l’amministratore Pasquale Lamura, il quale ha deciso di affiancare il proprio brand al team di Futsal salese.

Una volta centrato l’obiettivo promozione abbiamo incontrato il manager dell’azienda nel suo ufficio per analizzare la sua esperienza in questa disciplina sportiva.

  • Quando nella scorsa estate ha deciso di sposare il progetto Sporting Sala Consilina e continuare una passione di famiglia che ha visto suo padre e suo zio essere tra i pionieri del calcio a 5 sul territorio valdianese credeva che la scalata in serie B fosse ottenuta con largo anticipo e con questa facilità?

La promozione in serie B era uno degli obiettivi preannunciati la scorsa estate dal presidente Detta, un’ambizione che da subito mi ha spinto a sposare questo progetto. Personalmente, devo ammettere che non mi aspettavo una superiorità ed un gap così manifesti da permetterci di chiudere i giochi con tanto anticipo. Abbiamo assistito in questa stagione a partite il cui risultato la dice lunga ma considerando il livello del campionato di serie C1 della Campania c’è solo da fare i complimenti ai nostri ragazzi, senza sottovalutare nulla. Spetterà a loro il compito di dimostrare prestazioni e risultati soddisfacenti anche nel prossimo campionato di serie B.

  • La squadra ha già regalato 2 traguardi importanti la conquista della Final Eight e il successo in campionato, a questo punto manca il tris con la conquista della Coppa Itala Nazionale. Crede che si possa centrare anche quest’obiettivo?

Vale lo stesso concetto. A questo punto l’obiettivo e l’ambizione della società sono chiari anche per l fase nazionale della Coppa Italia: puntare alla conquista del trofeo tricolore. Il livello sarà di sicuro più alto ed il banco di prova è importante proprio per misurarci con squadre molto ben allestite.

  • Centrato l’obiettivo promozione resta da risolvere il problema legato all’impianto sportivo considerato che il Palazingaro non è idoneo ad ospitare gare nazionali. A che punto è la vicenda legata alla struttura che dovrà ospitarle gare casalinghe per il prossimo campionato di serie B?

Nelle ultime settimane l’agenda degli incontri per questo tema è fitta. Sul tavolo ci sono più ipotesi ma ancora non si è determinata la soluzione migliore. L’Amministrazione comunale di Sala Consilina sta dimostrando interesse per trovare una soluzione che miri a conservare quest’importante palcoscenico sportivo e d’immagine. Opportunità che la serie B porterà inevitabilmente all’intero territorio.

  • Che campionato sarà il prossimo per lo Sporting sala Consilina?

Per la prossima stagione sportiva, l’obiettivo resta uguale: allestire una squadra idonea alla nuova categoria e puntare direttamente alla vittoria del campionato per approdare in serie A2, senza passare dai playoff. Ai tifosi e a tutti gli appassionati che seguono da vicino la squadra mi sento di chiedere di continuare a dimostrare l’attaccamento e la passione visti in questa annata tanto che il Palazingaro si è dimostrato l’impianto che si è segnalato a livello regionale per il maggior numero di presenze e per questo  i nostri sostenitori meritano un plauso.

  • Come giudica la decisione di sospendere tutti i campionati e anche quello di calcio a 5 per la vicenda Coronavirus?

La decisione non mi sorprende anche perchè era nell’aria dato il delicatissimo momento a livello nazionale. Ritengo sia coscienzioso averlo fatto. L’augurio è quello di tornare il prima possibile alla normalità in tutti i settori.

– redazione sportiva –

Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*