Il Prefetto di Salerno Francesco Russo e i Sindaci dei comuni di Agropoli, Casal Velino, Castellabate, Minori, Pollica, Praiano, San Giovanni a Piro, Vibonati e Vietri sul Mare hanno sottoscritto questa mattina, in Prefettura, il Protocollo d’intesa per l’attuazione del progetto “Spiagge sicure – Estate 2020” in materia di prevenzione e contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione durante la stagione estiva. L’iniziativa, avviata due anni fa dal Ministero dell’Interno, è stata finanziata per il 2020 con 4,8 milioni di euro destinati a 150 comuni litoranei in tutta Italia, ciascuno con un importo di 32mila euro.

I 9 comuni individuati in provincia di Salerno, dalla Costiera Amalfitana a quella Cilentana, sono stati selezionati tra quelli non capoluogo di provincia e con una popolazione non superiore a 50mila abitanti, in base alle presenze registrate negli esercizi ricettivi secondo i dati Istat 2018.

I finanziamenti potranno essere impiegati, nel periodo dal 1° luglio al 30 settembre, per l’assunzione di personale della Polizia locale a tempo determinato, per l‘acquisto di mezzi ed attrezzature e per la promozione di campagne di sensibilizzazione volte ad accrescere fra i consumatori la consapevolezza dei danni derivanti dall’acquisto di prodotti contraffatti. A queste finalità, in considerazione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, si aggiunge la possibilità di utilizzare i fondi anche per la verifica del rispetto delle misure di distanziamento sociale e delle prescrizioni dettate dai protocolli per prevenire o ridurre il rischio di contagio.

Per questi motivi il progetto Spiagge Sicure assume quest’anno una particolare rilevanza – ha affermato il Prefetto Russo alla presenza dei Sindaci, riconoscendone lo straordinario impegno di questi mesi – . Occorre, tuttavia, continuare a mantenere alto il livello di attenzione nei confronti di un nemico insidioso, che abbiamo pian piano imparato a conoscere, per non farci cogliere impreparati qualora dovessero verificarsi nuovi focolai. Mi appello, in particolare, al senso di responsabilità dei cittadini affinché continuino a rispettare le misure di distanziamento sociale e ad utilizzare la mascherina in tutte quelle situazioni in cui il distanziamento non può essere garantito, a tutela della salute di tutti“.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*