Foto La Città di Salerno

La Guardia Costiera, a largo della costa cilentana, ha messo in atto un’importante operazione facendo scoprire un affare milionario.

Come si legge sul quotidiano La Città di Salerno, è stato scoperto un muro di 14 metri dove andavano a finire pesci spada, tonni, delfini, tartarughe, balenottere e capidogli. 30 km di rete sono state sequestrate e varie specie protette liberate nel corso dell’operazione coordinata dal Capitano di vascello Gaetano Angora e dal Contrammiraglio Arturo Faraone della Direzione marittima Campania.

Sul posto la Guardia Costiera del Circondario marittimo di Palinuro agli ordini del Tenente di vascello Andrea Palma, che ha scoperto le spadare tra Palinuro e Sapri.

I pescatori di frodo utilizzavano le reti per catturare piccoli pescispada e rivenderli a caro prezzo.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*