La Regione Campania il 27 dicembre ha pubblicato sul suo Bollettino Ufficiale l’avviso pubblico che prevede l’introduzione di misure di sostegno alle micro e piccole imprese campane attraverso il Fondo Regionale per la Crescita Campania – FRC. L’agevolazione prevista dal Fondo Regionale è dovuta all’incessante emergenza sanitaria causata dal Covid-19 e stanzia un importo complessivo pari a 196.500.000,00 euro avente come destinatari micro e piccole imprese nonché liberi professionisti.

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

• avere o istituire un’unità operativa dell’impresa fisicamente presente nella regione Campania
• esercitare un’attività economica non esclusa
• dimostrare di avere capacità di restituzione del finanziamento
• non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione coatta, liquidazione volontaria, concordato preventivo
• non avere iscrizioni nel Registro Protesti tenuto presso le Camere di Commercio

INTERVENTI AMMESSI

L’intento è di promuovere ed incentivare investimenti nella regione sia assicurando processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale sia permettendo l’acquisto di nuovi macchinari, impianti o beni intangibili.
Le tipologie di intervento saranno di tre varianti:
Digitalizzazione e Industria 4.0, investimenti materiali e immateriali a sostegno dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione produttiva per la transizione 4.0;
Sicurezza e sostenibilità sociale e ambientale, investimenti finalizzati ad accrescere la performance ambientale e sociale dell’impresa garantendo la salute e la sicurezza degli operatori;
Nuovi modelli organizzativi, investimenti tesi alla riorganizzazione dei processi aziendali attraverso l’introduzione di nuove soluzioni gestionali, di impianti e attrezzature volti a aumentare la produttività e la performance economica.

AGEVOLAZIONI

Gli interventi che micro o piccole imprese o liberi professionisti possono eseguire debbono ricoprire un programma di spesa compreso tra un importo minimo di 30.000 euro e un importo massimo 150.000 euro. Le agevolazioni sono concesse, a titolo di de minimis nella forma di strumento finanziario misto, a copertura del 100% del programma di spesa ammissibile e ripartite come segue:
• 50% delle spese ammissibili a titolo di contributo a fondo perduto
• 50% delle spese ammissibili a titolo di finanziamento a tasso zero

A partire dal 10 febbraio le micro o piccole imprese ed i liberi professionisti potranno avviare le richieste di agevolazioni.
La misura di sostegno alle micro e piccole imprese campane attraverso il Fondo Regionale per la crescita Campania incarna una misura di avanzamento che in un periodo difficile come quello attuale può condurre ad un processo di crescita volto al progresso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano