Sito clone di Poste ItalianeContinuano le truffe ai danni degli utenti del web.

Il Commissariato di Polizia di Stato online, infatti, mette in guardia ancora una volta dalle insidie di internet a causa di alcuni siti clone degli istituti di credito principali, come Poste Italiane, che utilizzando format e colori del sito originale, hanno come obiettivo quello di carpire i dati degli utenti.

I consigli della Polizia Postale, per evitare di cadere nella trappola degli hacker, sono di non seguire mai i link proposti nelle mail, ma digitare nella barra degli indirizzi la url del sito desiderato e accedere alla propria area riservata con le credenziali per verificare la situazione.

Sulla pagina Facebook Commissariato di PS Online – Italia viene riportato un chiaro esempio di un sito clone di Poste Italiane che richiede i dati della PostePay per mettere a segno la truffa.

– Maria De Paola –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano