Nella giornata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Capaccio Scalo diretti dal Luogotenente Giuseppe D’Agostino e coordinati a livello territoriale dal Capitano Fabiola Garello, hanno provveduto al sequestro preventivo del nuovo asilo nido pubblico in costruzione in località Rettifilo, a Capaccio Paestum.

Il provvedimento, disposto dalla Procura della Repubblica di Salerno, contesta la mancanza di autorizzazione paesaggistica e del permesso di costruire, in assenza di apposita variante al vigente Piano Regolatore Generale Comunale al momento dell’avvio del cantiere.

Le persone indagate sono tre considerando la ditta esecutrice e la direzione dei lavori.

I lavori, iniziati lo scorso novembre, erano stati sospesi a marzo dopo una diffida inoltrata all’ente civico, da parte della Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per le Province di Salerno e Avellino, per poi riprendere dopo circa un mese a seguito dell’assunzione del parere favorevole che lo stesso ente di tutela ha espresso in merito.

Al riguardo, la Giunta comunale, con apposita delibera, aveva anche approvato la prosecuzione del progetto di completamento.

Con il provvedimento disposto dall’Autorità Giudiziaria, si interrompe nuovamente la costruzione dell’immobile.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano