Ieri a Sicignano degli Alburni è stato prontamente sventato dai Carabinieri il tentato suicidio di una donna.

A lanciare l’allarme è stato il marito che ha allertato immediatamente i Carabinieri dopo aver appreso l’intenzione della coniuge di compiere l’estremo gesto. La donna, residente a Sicignano degli Alburni, aveva infatti ingerito una quantità spropositata di farmaci. Intuito l’estremo pericolo, i Carabinieri della locale Stazione, guidati dal Maresciallo Giovanni Zito, si sono prontamente recati sul posto.

Dopo aver già allertato sia la Guardia Medica che il 118, i militari sono giunti presso l’abitazione della donna salvandola in extremis. Infatti la signora ha fatto appena in tempo ad aprire la porta e si è subito accasciata al suolo. Il Maresciallo Zito ha praticato un massaggio cardiaco riuscendo a rianimarla ma la sventurata, dopo pochi istanti, ha perso nuovamente i sensi. Il Vicebrigadiere Antonello Milo ed i Carabinieri Francesco Bennardi ed Andrea Innecco si sono alternati nel massaggio cardiaco. La signora ha ripreso conoscenza poco prima dell’ arrivo della Guardia Medica del personale medico del 118 .

In seguito è stata trasferita presso l’ospedale di Battipaglia.

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano