Ha smesso di vivere dopo un mese l’88enne di Castelcivita che lo scorso 18 gennaio si ustionò gravemente dopo essere accidentalmente caduta nel fuoco a causa di un malore mentre si trovava vicino al camino della sua abitazione in località Cosentini.

Dopo l’immediato allarme lanciato dai familiari l’anziana fu soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata all’ospedale di Roccadaspide. Qui i medici, dopo un primo intervento, ne disposero il trasferimento presso il Centro Grandi Ustionati dell’ospedale “Cardarelli” di Napoli.

Nella giornata di ieri la donna, che aveva riportato ustioni su quasi la metà del corpo, ha smesso di vivere nel nosocomio napoletano.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*