protesta-mercato-savoia-di-lucaniaProteste dei commercianti ambulanti a Savoia di Lucania per lo spostamento del mercato settimanale, che, a seguito di un’ordinanza emanata dal sindaco Rosina Ricciardi, è stato spostato da piazza Plebiscito in via San Nicola.

I commercianti, che da anni prendono parte al mercato di martedì e venerdì, non l’hanno presa bene, e stamattina per protesta hanno chiuso le bancarelle.

Nell’ordinanza si legge che “il commercio ambulante svolto nel cuore della piazza genera notevoli difficoltà al traffico veicolare, causando intasamenti stradali anche per la presenza di banca, ufficio postale e Comune, con gravi ripercussioni sulla praticabilità della rete viaria e disagi per i residenti e per chi lavora“.

I commercianti reputano la nuova area non adatta, scomoda e anche stretta.

Sull’ordinanza è intervenuta Francesca Caggianese, consigliere di minoranza: “Sono decenni che c’è il mercato in piazza e, da quando è stato istituito, il numero dei commercianti che vengono a vendere è anche diminuito. Se il mercato non creava problemi in passato, quando c’erano molti più commercianti, come mai i problemi li creerebbe oggi che i commercianti si sono addirittura quasi dimezzati? Basterebbe non consentire la sosta e la vendita su entrambi i lati della strada, oltre che approvare in Giunta il piano comunale del traffico e dei parcheggi previsto dalle Legge”.

Si toglie un servizio agli anziani anche con la vendita itinerante – ha reso noto il consigliere, che ha anche sottolineato la preoccupazione di molti salviani per questa ordinanza – e in via S. Nicola non ci sarà la stessa affluenza della piazza. Ci appelliamo al buon senso generale, tenendo presente che la fine del mercatino settimanale non farebbe altro che rappresentare un’ulteriore sconfitta per tutta la comunità”.

– Claudio Buono –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*