Lavori pubblici, efficientamento energetico e adozione dello strumento urbanistico, sono questi i punti sui quali il sindaco del Comune di Sapri Antonio Gentile si è concentrato durante la conferenza stampa di fine anno che si è tenuta questa mattina presso la casa comunale.

È stato un anno molto difficile, partito all’insegna del Covid – ha affermato Gentile – ma siamo riusciti a portarlo a termine, con buoni risultati, grazie ad un ottimo lavoro interistituzionale svolto tra Comune, Regione e Prefettura ma anche con la collaborazione infinita dei cittadini“.

Numerosi, dunque, sono i cantieri in corso nella cittadina: il rifacimento di piazza Plebiscito, i cui lavori verranno completati nella prima metà di gennaio; la realizzazione di un asilo nido comunale per il quale sono stati stanziati 600mila euro; la rimozione delle barriere architettoniche per l’utilizzo dei marciapiedi per i diversamente abili; la messa in sicurezza della frazione Timpone e dell’intero asse torrentizio del fiume Brizzi, per il valore di un milione di euro; l’affidamento dei lavori per il completamento della struttura portuale, del valore di 4 milioni di euro.

Infine il sindaco si è soffermato sull’adozione dello strumento urbanistico per una corretta programmazione e pianificazione territoriale.

Per tanti anni il dibattito politico all’interno della Città – ha affermato Gentile – si è concentrato sulla mancanza di un piano urbanistico. In poco più di 2 anni siamo riusciti ad arrivare alla fase conclusiva del progetto che ora è all’esame da parte della Provincia di Salerno. A breve anche il nostro Comune avrà il suo strumento urbanistico definitivo“.

Al termine dell’incontro il primo cittadino ha fatto riferimento alla pandemia in corso che nei mesi scorsi ha colpito anche la città della Spigolatrice.

L’attenzione in questo periodo è stata massima – ha affermato – infatti abbiamo firmato oltre 600 ordinanze di quarantena e revoca delle stesse. Ci aspettavamo anche un incremento dei casi con il rientro dei nostri concittadini durante questo periodo di festività ma fortunatamente siamo riusciti a controllare in modo efficiente l’intera situazione. Adesso è importante continuare a rispettare le norme previste per contrastare la diffusione del virus e sottoporci al vaccino quando ne avremo la possibilità. In questo modo il Covid sarà solamente un brutto ricordo“.

– Maria Emilia Cobucci –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*