Si è tenuto, ieri sera, a Sant’Arsenio un Consiglio comunale straordinario. Tra i vari punti all’ordine del giorno ha fatto maggiormente discutere la proposta di costituzione e nomina delle commissioni speciali di inchiesta, fatta dalla minoranza.

E’ un argomento che già è stato trattato a luglio– ha dichiarato il capogruppo di minoranza Arsenio Spera fu deciso di istituire anche delle commissioni speciali, sono passati sette mesi e abbiamo sentito la necessità di convocare un Consiglio comunale per cercare di crearle. All’epoca individuammo le commissioni come commissione Borgo Serrone, biometano e insediamenti produttivi. Individuare adesso una commissione solo sul biometano mi sembra un pochino riduttiva e siccome sono venute fuori altre problematiche si potrebbero comprendere tutte le tematiche ambientali“.

La volontà da parte nostra di fare delle commissioni significa prendere le carte tutti insieme, ragionare e arrivare eventualmente a delle conclusioni– ha sottolineato il consigliere di minoranza Nicola Costa– scheletri nell’armadio non ne abbiamo e lo facciamo nell’interesse di tutta la comunità altrimenti per noi sarebbe facile venire qua e contestare tutto. La minoranza non è solo la parte che sta contro ma siamo rappresentanti di una parte della cittadinanza, noi l’apertura la stiamo dimostrando”.

Non c’è nessuna presunzione a garantire la partecipazione di tutti e dei consiglieri di minoranza– ha replicato il sindaco Donato Pica– la commissione d’inchiesta è qualcosa di leggermente diverso e deve avere un oggetto specifico. Per quanto riguarda il biometano faremo una seduta monotematica e dato che ci sono dei procedimenti penali per agire aspetteremo. Per quanto riguarda la questione di tutte le problematiche ambientali una commissione si può fare”.

Secondo me in questo momento non possiamo nominare commissioni ed esprimo parere contrario – la risposta del consigliere Andrea Vricellaquesta Amministrazione sta eseguendo alla lettera tutte le promesse fatte e queste lavate di faccia che ci volete sostenere non ci servono, ci sosteniamo da soli”.

Durante la seduta sono stati discussi altri punti che verranno poi approfonditi in commissione ed è stato annunciato che la Prefettura di Salerno ha autorizzato l’intestazione dell’aula consiliare al consigliere Nicola Costa, deceduto in seguito ad un incidente stradale.

– Annamaria Lotierzo- 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*