Ho dato le mie dimissioni, ma le ho rifiutate“. Memore forse della celebre frase di Winston Churchill, il quasi ex sindaco di Sant’Arsenio, ora nuovamente sindaco Antonio Coiro oggi ha deciso di “rifiutare” le sue dimissioni presentate lo scorso 14 luglio e continuare così ad indossare la fascia tricolore.

L’annuncio del “passo indietro” è stato fatto questa mattina attraverso vie non istituzionali, poi nel pomeriggio è arrivata l’istituzionalizzazione del ripensamento con la pubblicazione sul sito internet del Comune di una lettera a firma del non più “quasi ex” primo cittadino nella quale spiega le motivazioni che lo hanno indotto a non abbandonare la guida del paese.

Coiro nel documento, inviato al Prefetto di Salerno, racconta quanto gli è accaduto dal giorno in cui ha comunicato la sua intenzione di voler dimettersi. In particolar modo nella lettera si punta l’attenzione sui cittadini di Sant’Arsenio. Antonio Coiro li divide in 3 categorie: i cittadini che gli hanno espresso solidarietà, quelli che si sono detti rammaricati per la sua decisione e quelli che invece hanno fatto i salti di gioia quando hanno saputo della possibile fine anticipata della consiliatura.

La lettera si conclude con la dichiarazione di ritiro formale delle dimissioni e con un appello al Signoreaffinchè mi dia lumi – scrive il primo cittadino – per assolvere con onestà e nel modo migliore il mio compito“.

La notizia in paese non è stata accolta come un fulmine a ciel sereno ma come qualcosa che si sapeva già sarebbe dovuta accadere, probabilmente frutto di una strategia politica forse nemmeno tanto chiara allo stesso stratega che l’ha messa in atto.

Per leggere la lettera integrale CLICCA QUI

– Erminio Cioffi –


  • Articoli correlati

15/07/2016 – Crisi politica a Sant’Arsenio: la lettera di dimissioni di Antonio Coiro

14/07/2016 – Crisi politica a Sant’Arsenio. Si dimette il sindaco Antonio Coiro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*