Il gruppo di opposizione di Sant’Arsenio, “Sì Cambia”, con un intervento del consigliere Nicola Costa fa il punto della situazione dopo il bilancio dell’attività amministrativa tracciato qualche giorno fa dal sindaco Donato Pica.

Sono quattro anni in cui ci sono state enormi difficoltà a tenere unita la maggioranza – esordisce Costa – con il Sindaco che è stato oggetto di attacchi da parte dei suoi assessori, un consigliere comunale che si è dichiarato indipendente e le dimissioni di un assessore che sembra essere rientrato visti gli incarichi, anche se solo ufficiosi, che sta ricoprendo. Tutto questo con il benestare dei consiglieri“.

Costa continua affermando che tutto questo viene oscurato “pubblicizzando lavori di ordinaria amministrazione fatti anche con poco criterio oppure vantandosi dell’attivazione del Forum giovanile che solo dopo quattro anni forse partirà. Per questo ritardo non sono stati ottenuti almeno tre finanziamenti previsti per i Forum“.

Poi il consigliere di “Sì Cambia” parla dello “stato di degrado in cui versa il paese, tra cui la scuola e le palestre in perenne manutenzione, un controllo del territorio e dell’ambiente nullo, per non parlare dell’abbandono totale dei rifugi montani“.

“In questi quattro anni – prosegue – si è pensato a fare raccolta di voti, dando incarichi ai delusi della politica che finalmente sono entrati nelle stanze dei bottoni, si è fatto un becero clientelismo sulla pandemia e sulla Protezione civile, con i buoni spesa, i pacchi alimentari e addirittura si è cercato di farlo con le uova di Pasqua. Si sono ignorati tutti i nostri suggerimenti sulla gestione della pandemia, pagando anche una cifra tre volte superiore a quella che avevamo proposto sullo screening di massa prima dell’apertura delle scuole, e non si è proposto alcun centro vaccinale anche nel nostro comune“.

Il consigliere Costa conclude il suo intervento affermando che “è finito il tempo delle favolette ed è ora di ritornare ad una realtà, sperando che possa esserci alla guida del nostro paese chi tiene davvero al futuro di Sant’Arsenio”.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*