Si ripresenta la due giorni dedicata alla cipolla, prodotto tipico della terra del Vallo di Diano. Un ortaggio che si inserisce a pieno titolo nel paniere dei prodotti nostrani e che viene riproposto da ben dieci anni dalla Pro Loco San Pietro al Tanagro nel centro storico, attraverso la vendita dell’ortaggio che risale al 1829, anno in cui fu istituita con Regio Decreto la Fiera di Santa Maria. Recarsi a San Pietro al Tanagro domani 14 agosto e sabato 15, quindi, vorrà dire tuffarsi con la memoria nelle più belle tradizioni valdianesi e giovarsi di un’armonia di gusti equilibrati e ricchi di piacere sia per il palato che per la mente.

L’evento è immaginato come una passeggiata di gusto tra le vie e i vicoli del centro storico di San Pietro al Tanagro. Giunti alla decima edizione della manifestazione enogastronomica, il menù si conferma sempre più intrigante, attraverso succulenti piatti preparati dalla Pro Loco, alla riscoperta della più antica tradizione della nostra storia culinaria unitamente a sensazioni meravigliose e gusti inaspettati, assaporando la delicatezza della cipolla nelle sue tante sfumature che assume nei diversi piatti. Divertimento, spensieratezza e allegria saranno tra gli obiettivi della manifestazione, per le quali concorreranno “tammorra, tarantella e pizzica” per un coinvolgimento totale nella serata di Ferragosto. Il buon vino rosso, prodotto dalla Pro Loco di San Pietro al Tanagro con uve delle località Scorzo e Pastena, farà apprezzare maggiormente gli appetitosi piatti.

Per festeggiare la X edizione, la preparazione di alcuni piatti sarà curata dallo chef Vitantonio Lombardo della Locanda Severino (2 Forchette Gambero Rosso, 1 Stella Michelin e 1 Cappello L’Espresso). Non mancheranno raffinati sapori come la composta di cipolla sul caciocavallo arrostito o gli anelletti di cipolla con panatura di granturco o le “patane e cepodde arra’anate” che rendono peculiare già da anni il menù di questa caratteristica sagra, arricchito ulteriormente da uno speciale gelato creato e preparato per l’occasione da Angelo Amodeo della gelateria “Amodeo”. Continua, inoltre, l’impegno congiunto della Pro Loco e del Comune di San Pietro al Tanagro nella ricerca volta alla valorizzazione del prodotto “cipolla sanpetrese” attraverso recenti ricerche storiche condotte da Sergio Vitolo, che verranno presentate quest’anno. Saranno, infine, resi noti i risultati del lavoro svolto dal Professor Nunziata dell’Istituto Alberghiero di Sant’Arsenio e da Piero Quagliariello, tramite i quali si sta investendo su una maggiore produzione e trasformazione del prodotto attraverso piccoli imprenditori locali e puntando ad incentivare i giovani nella creazione di imprese agricole.

In collaborazione con l’Assessorato al Turismo e Promozione del Territorio di San Pietro al Tanagro, per valorizzare gli “itinerari turistici di San Pietro al Tanagro, attraverso materiale informativo multimediale di alta qualità”, si promuove una visita suggestiva dell’antico Borgo con il servizio di audio-video-guide, ispirato ai più innovativi standard di comunicazione culturale. Alle ore 09.15 appuntamento presso la Piazza Enrico Quaranta, alle ore 09.30 visita al borgo di San Pietro al Tanagro (durata: circa 2 ore – Gruppi di max 5/10 persone –  Visita Gratuita con accompagnatore – I partecipanti saranno omaggiati di materiale turistico informativo. Per informazioni e prenotazioni: Info point Pro Loco: 328.1616093 – 328.7258732 – 393.9907749 -338.9546277 prolocosanpietro@tiscali.it).

– redazione –


 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*