A pagamento da domani 24 gennaio le analisi di laboratorio, la radiodiagnostica, la medicina nucleare e le visite mediche in molti centri convenzionati della provincia di Salerno. La ripartizione del budget per settore su base mensile della spesa sanitaria accreditata sta mandando all’aria le prestazioni ambulatoriali e diagnostiche, dopo la sospensione di quelle pubbliche non urgenti, motivo per cui secondo i centri privati, c’è il rischio che il tetto di spesa lasci scoperte migliaia di prestazioni sanitarie ogni mese.

Il motivo per cui le visite convenzionate saranno a pagamento è che il tetto di struttura che copre questi costi è esaurito. Si pagheranno, dunque, le visite almeno fino al 31 gennaio.

Il blocco, come riporta il quotidiano “Il Mattino”, che potrebbe ripetersi ogni 15 giorni è legato al nuovo riparto per struttura del budget per settore su base mensile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.