Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Salerno Principale, coordinati dal Comandante Interinale della Compagnia di Salerno Graziano Maddalena, hanno arrestato B.M., pregiudicato 43enne di Salerno, resosi responsabile di quattro rapine tentate e consumate, lesioni personali e porto abusivo di arma da taglio.

L’arresto è stato fatto in esecuzione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dall’ufficio del Giudice per le Indagini Preliminari del locale Tribunale su richiesta della Procura della Repubblica.

Il provvedimento restrittivo è scaturito dalle indagini svolte a seguito delle rapine perpetrate dal 43enne, il 17 maggio e il 6 giugno, ai danni di quattro cittadini extracomunitari. In tutti gli episodi, verificatisi per le vie del centro storico di Salerno, il rapinatore ha minacciato le vittime per farsi consegnare il denaro in loro possesso impugnando un coltello a scatto o una bottiglia rotta. In un’occasione non ha esitato a colpire una delle vittime procurandole una ferita da taglio ad una mano.

Il 43enne, dopo le formalità di rito, è stato portato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano