La città di Salerno è invasa da blatte e topi: Corso Vittorio Emanuele, il lungomare, la zona centrale, zona Carmine ma anche la zona Orientale sono ormai invase, ce ne sono talmente tanti che ormai è possibile riprenderli anche con un cellulare“.

A denunciare la situazione, in una nota stampa, il Codacons Cilento. Nella stessa vengono chieste le dimissioni del sindaco e dell’assessore all’Ambiente.

Salerno ricorda ormai Parigi prima della Rivoluzione Francese – dichiara l’avvocato Matteo Marchetti – quando mancava il pane al popolo e la regina Maria Antoniettta proponeva stupita di distribuire brioche“.

Personalmente ieri sera in cinque minuti tre blatte mi stavano salendo sui piedi – afferma Marchetti – e disgustato ho girato un video per denunciare l’accaduto, ma ormai sono centinaia le segnalazioni dei cittadini ed è ancor più grave che mentre i salernitani vivono nella sporcizia venga promosso un palazzetto stile olimpiadi di Pechino. Il raffronto con la Regina Maria Antonietta è per questo più che appropriato. Chiediamo quindi le dimissioni del sindaco e dell’assessore all’Ambiente con effetto immediato. Il nostro ormai è un grido disperato, dimettetevi“.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.