Sono stati identificati e denunciati dai Carabinieri, con l’accusa di furto aggravato di legna di proprietà demaniale, tre persone dell’Alta Valle del Sele.

L’episodio è accaduto sui Monti Eremita Marzano a Colliano.

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, tre uomini di 59, 32 e 28 anni, tutti residenti a Colliano, si sarebbero recati in montagna dove hanno tagliato diversi alberi e portato via circa trenta quintali di legna di faggio, senza essere in possesso delle autorizzazioni necessarie del Comune (quest’ultimo proprietario della legna). Legna, che secondo gli inquirenti, era destinata alla vendita illegale.

Ad incastrare i tre “boscaioli” improvvisati, sono stati i Carabinieri di Colliano che a seguito di un controllo mirato sul territorio, hanno fermato i tre a bordo di una macchina carica di legna. Ingegnoso il metodo utilizzato dai tre uomini che per eludere i controlli dei militari nel tragitto che collega le proprie abitazioni con la montagna, percorrevano le stradine secondarie.

Ad attendere i tre sulla strada, c’erano i Carabinieri che hanno fermato e perquisito la vettura dei boscaioli. I tre uomini sono stati denunciati, mentre i trenta quintali di legna di faggio che ammontano ad un valore complessivo di circa 500 euro, sono stati sequestrati e restituiti al Comune.

– Mariateresa Conte 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano