Nella notte tra sabato 30 e domenica 31 marzo, ritornerà in vigore l’ora legale.

Le lancette dovranno essere spostate un’ora avanti: si passerà, quindi, dalle 2 alle 3 del mattino, perdendo così un’ora di sonno.

L’Unione europea sembrava decisa a tutti i costi a voler abolire il passaggio da solare a legale ma, infine, si è stabilito che ogni Stato dovrà scegliere se applicare in modo permanente l’ora legale o quella solare. La decisione è stata rinviata al 2021.

I dispositivi elettronici di nuova generazione, come pc e smartphone, cambieranno l’orario in maniera automatica.
L’ora legale durerà fino a domenica 27 ottobre, quando le lancette verranno spostate indietro di un’ora determinando il passaggio all’ora solare.
 – Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*