Novità importanti per Resto al Sud. L’incentivo è stato esteso anche alle attività commerciali e alle isole minori del Centro-Nord. Due novità che rafforzano ulteriormente l’incentivo per gli imprenditori under 56, già attivo nelle regioni del Mezzogiorno e in alcune aree del Centro Italia colpite dei terremoti del 2016 e 2017. L’apertura al settore del commercio consente di allargare in modo significativo il bacino dei potenziali beneficiari.

Possono partecipare alla misura anche le nuove attività che si vogliono avviare nel settore del commercio o le attività già esistenti dal 21 giugno 2017 – ha affermato la presidente di Confesercenti Vallo di Diano Maria Antonietta Aquino – .  L’incentivo è destinato a chi ha un’età compresa tra i 18 e i 55 anni. I fondi disponibili ammontano a 1 miliardo e 250 milioni di euro. Non ci sono bandi, scadenze o graduatorie: le domande vengono valutate in base all’ordine cronologico di arrivo. L’introduzione del settore commercio è un’importante novità che si affianca alle altre categorie finanziabili che ricordo essere le attività produttive nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura, la fornitura di servizi alle imprese e alle persone, il turismo e le attività libero-professionali (sia in forma individuale che societaria). Sono invece escluse le attività agricole”.

Le agevolazioni coprono il 100% delle spese ammissibili e prevedono il 50% di contributo a fondo perduto e il 50% di finanziamento bancario garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI. Gli interessi sono interamente a carico di Invitalia.

Voglio infine ricordare – ha concluso la Aquino – che i nostri uffici sono sempre disponibili ad offrire ogni informazione e all’accompagnamento nella redazione del progetto per Resto al Sud”.

Per ogni informazione è possibile scrivere una mail all’indirizzo vallodidiano@impresealcentro.it, chiamare il numero 0975 52 72 77 o visitare il sito internet www.impresealcentro.it.

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano