Ieri, nella zona industriale di Battipaglia, quattro persone con il volto coperto hanno rapinato un ingrosso di bevande di proprietà di un cittadino residente ad Eboli. I rapinatori, di cui uno armato di pistola, dopo aver immobilizzato con delle fascette da elettricista 5 dipendenti e 2 clienti che si trovavano all’interno dell’azienda, hanno prelevato la cassaforte e si sono allontanati a bordo di una Hyundai 120 bianca, risultata rubata nel luglio scorso a Napoli.

Le indagini, condotte nell’immediato dalla Sezione Operativa dei Carabinieri della Compagnia di Battipaglia, diretta dal Maggiore Vitantonio Sisto, hanno permesso di accertare che l’auto era transitata, poco dopo la rapina, lungo l’autostrada in direzione Napoli e che era parcheggiata nei pressi di via Cairoli. Circostanza riscontrata da militari in servizio presso la Sezione Radiomobile del Gruppo di Napoli i quali, grazie alle indicazioni ricevute dai colleghi battipagliesi, hanno trovato il veicolo proprio in quella strada.

Dopo ulteriori indagini, i Carabinieri di Battipaglia hanno raggiunto Napoli e sottoposto a fermo il 37enne F.S., napoletano pregiudicato residente in via Cairoli, ritenuto uno dei responsabili della rapina poiché riconosciuto grazie al raffronto delle immagini di sorveglianza dell’azienda. Sono in corso ulteriori investigazioni per identificare i complici.

L’auto rubata e usata dai rapinatori è stata sequestrata e sottoposta a rilievi scientifici da parte del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Napoli. Durante la rapina nessuno è rimasto ferito. La refurtiva custodita nella cassaforte ammonta a 15.000 euro: i rapinatori hanno preso anche il denaro di due dipendenti, sottraendogli pochi spiccioli.

Dopo le formalità di rito, il 37enne è stato condotto nel Carcere di Poggioreale a Napoli.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*