Randagismo. Il Comune di Agropoli lancia l’iniziativa “Adotta un cane del tuo territorio”

























Il canile è più vicino al territorio grazie all’iniziativa “Adotta un cane del tuo territorio” lanciata dal Comune di Agropoli.

Sabato 2 febbraio, alle ore 10.00, presso l’Aula consiliare del Comune di Agropoli si terrà un incontro, aperto al pubblico, al quale prenderanno parte il sindaco Adamo Coppola, il Comandante della Polizia municipale, Maggiore Carmine Di Biasi ed il Responsabile di Mister dog Village Srls di Acerra, Raffaella Zito, la struttura che ha in ricovero i randagi del Comune di Agropoli.







L’incontro, al quale prenderanno parte anche le Associazioni di volontariato del territorio, sarà l’occasione per presentare, con apposito materiale informativo, i cani presenti presso la struttura e le caratteristiche degli stessi. Un’occasione, quindi, durante la quale il canile, su impulso dell’Ente, si apre all’esterno per far conoscere gli amici a quattro zampe, invogliando il pubblico ad adottarli. Nella medesima sede, infatti, coloro che vorranno, potranno compilare gli appositi moduli per l’adozione.

In tal caso, a questi verrà anche donato un apposito “kit adozione”, da parte della struttura. È  stato stabilito che questi incontri saranno sistematici e si svolgeranno ogni ultimo sabato del mese, a partire da febbraio (oltre all’incontro del 2, si terrà un ulteriore incontro il 23 febbraio). In questo modo, l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Adamo Coppola, punta a raggiungere un doppio obiettivo: far conoscere i cani all’esterno, sperando che trovino una famiglia che possa amarli e coccolarli e sensibilizzare l’opinione pubblica sul rispetto dei diritti degli animali.

Stiamo lavorando – afferma il sindaco Adamo Coppola affinché si possa iniziare a discutere seriamente e risolvere il problema del randagismo. Gli uffici preposti stanno preparando un progetto, con stima dei fondi utili, per comprendere se è possibile riattivare una struttura prossima al nostro Comune. Nel frattempo non possiamo tenere i cani nel canile di Acerra e dimenticarli. Per questo abbiamo pensato ad una iniziativa che portasse i cani ad essere mostrati all’esterno. Questo al fine di farli conoscere e magari sperare in qualche buona adozione. Si sta lavorando anche sulle sterilizzazioni  e particolare attenzione inoltre è riservata alle microchippature. Questo al fine di evitare cucciolate selvagge e abbandoni incontrollati. Sarà ulteriormente intensificata la vigilanza sul territorio per impedire l’abbandono indiscriminato degli animali.Coloro che dovessero rendersi responsabili di tali azioni saranno perseguiti severamente, a norma di legge”. 

– Claudia Monaco –

































Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*