Dal 20 aprile al 5 maggio in diversi comuni la Regione Campania avvia la campagna della legalità per sensibilizzare e informare i cittadini sui gravi problemi di usura e racket, mettere a disposizione, per chi è vittima degli aguzzini, gli strumenti utili alla prevenzione e al contrasto.

La criminalità organizzata incassa in Campania dall’estorsione e dalle attività di strozzinaggio intorno ai due miliardi all’anno. Sono circa 300, tra grandi, medie imprese e piccole attività commerciali, quelle colpite da questo cancro: circa 80 le denunce per usura e 1100 per tangenti registrate annualmente.

Paura, talvolta vergogna, iter burocratici lunghi – dichiara l’assessore Mario Morcone tra le ragioni, nell’assordante silenzio generale, di punti critici irrisolti intorno a questi preoccupanti fenomeni. La Regione Campania, con la rete delle associazioni antiracket e le fondazioni antiusura, attraverso questo road show di incontri e ascolto si impegna a svegliare le coscienze e conferma il costante impegno nella lotta alla camorra“.

Con l’allestimento di “Corner informativi mobili”, realizzati con l’ausilio di un promotional truck itinerante, si effettueranno 11 tappe. Il 22 aprile è la volta di Salerno dove sarà possibile partecipare alla campagna della legalità in Piazza della Concordia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.